Integratori ai Bambini: sono proprio necessari?

Il mercato degli integratori è particolarmente florido; in alcuni casi sono veramente utili, quasi insostituibili, soprattutto per chi pratica attività sportive ad un certo livello, in molto altri casi, la maggior parte, sono assolutamente evitabili. E per i Bambini, servono davvero?

Le necessità dei bambini

Se è vero che gli adulti in alcune circostanze hanno bisogno di introdurre sali minerali e vitamine attraverso integratori, la cosa è ancora più vera per i bambini. I nostri piccoli, infatti, hanno un metabolismo decisamente più attivo degli adulti e bruciano in proporzione molte più sostanze degli adulti.

Sono soprattutto le Vitamine ad essere maggiormente utili ai bambini ma non necessariamente devono provenire da integratori. Le Vitamine, specialmente del gruppo B sono indispensabili per la crescita dei bambini e il corpo non è in grado di sintetizzare tutte quelle che servono.

Bisogna garantire ai bambini un adeguato apporto di vitamine specialmente B e queste si trovano in molti alimenti, frutta fresca e verdura innanzitutto.

L’Alimentazione dei Bambini

Al giorno d’oggi l’alimentazione dei bambini spesso non è corretta: troppe merendine, troppi cibi spazzatura e pochi cibi sani e utili. Nello stesso tempo i bambini sono troppo sedentari, il risultato sono troppi bambini sovrappeso o addirittura obesi, con gravi ripercussioni sulla loro salute attuale e con grave pregiudizio per quella futura.

Ridurre le porzioni, ridurre l’apporto di zuccheri, di grassi, di cibi poco o per niente salutari, questo dovrebbe essere l’obiettivo e contemporaneamente promuovere il movimento, l’attività sportiva.

Queste raccomandazioni non le senti solo dal pediatra, con piena ragione, ma sono le linee dell’OMS per aumentare lo stato di salute attuale dei bambini ed evitare gravi malattie nel loro domani.

Frutta e verdura nell’alimentazione dei bambini

E’ assolutamente necessario invertire la tendenza abituando i bambini fin dallo svezzamento al gusto di frutta e verdura.in modo che la consumino senza problemi anche più da grandicelli.

Tutti sappiamo come genitori le difficoltà nel far consumare soprattutto la verdura da parte dei bambini ma si possono usare degli stratagemmi. La frutta può essere data ai bambini anche sotto forma di frullati o centrifugati.

Se anche questo non funziona, prova con i Milk Shake, i Frappè che saranno certamente graditi e gli garantiscono almeno un minimo consumo di frutta fresca.

Lo stesso per la verdura: se non la mangia così, mascherala: polpettine di carne e spinaci, ad esempio o altro che la tua fantasia di genitore ti suggerisce, in modo che il bambino mangi comunque la verdura senza nemmeno rendersene conto.

Dove trovare le Vitamine del Gruppo B

Queste vitamine le trovi in molti alimenti come la frutta fresca e secca, verdure a foglia verde, carne, legumi, cereali integrali. Con la prima colazione e con i pasti principali oltre che con gli spuntini, hai la possibilità di fornire a tuo figlio tutte le vitamine di cui ha bisogno.

Gli integratori per i bambini, quindi, dovrebbero essere evitati se non in casi eccezionali in cui proprio non si riesce a fornirli con l’alimentazione.

A comprova di quanto detto, riportiamo i dati di una recente indagine secondo la quale il 22,1% dei bambini segue un regime alimentare carente sotto l’aspetto vitaminico e dell’equilibrio alimentare.

Nell’ambito di questa percentuale il 41,8% dei bambini ha oltre 10 anni, il 28,4% tra i 6 e i 10, il 19,5% tra 3 e 6 anni e addirittura il 10,3% fino a tre anni, prova che spesso non è tanto il bambino ad avere problemi a mangiare ma è l’impostazione alimentare da parte dei genitori a rivelare carenze qualitative.

Se ritieni che nonostante tutto il tuo bambino abbia bisogno di assumere integratori, non deciderlo autonomamente ma consultati preventivamente con il pediatra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *